730 Integrativo Tipo 2

730 Integrativo Tipo 2

730 Integrativo Tipo 2

Se ricevi dall’Agenzia delle Entrate una mail che ti invita ad accedere alla tua ultima dichiarazione 730 presentata per visualizzare comunicazioni importanti a te dirette, potrebbe essere che il sostituto di imposta da te indicato nella ultima dichiarazione abbia inoltrato all'Agenzia delle Entrate un avviso di diniego nell'effettuare operazioni di conguaglio fiscale.

Il diniego del sostituto può verificarsi se, dopo la presentazione della dichiarazione 730 ordinaria, hai un nuovo sostituto o nessun sostituto, ad esempio perché hai cambiato lavoro dopo aver presentato la dichiarazione.

In questo caso puoi:

  1. indicare un nuovo sostituto e procedere all’invio del modello 730 integrativo di tipo 2;
  2. non indicare un nuovo sostituto e procedere quindi all’invio del modello 730 integrativo di tipo 2 senza indicazione del sostituto.

Al contrario, se oltre ad aggiornare i dati del sostituito di imposta hai necessità di completare o correggere la dichiarazione, devi inviare Redditi aggiuntivo/correttivo oppure Redditi integrativo.

In questo caso devi riconsiderare il risultato contabile della tua precedente dichiarazione: le addizionali e le altre imposte che ti sarebbero state trattenute o rimborsate dal sostituto d'imposta non sono state gestite nella precedente dichiarazione; pertanto devi calcolare gli importi da versare o che ti saranno rimborsati considerando anche la situazione contabile della precedente dichiarazione.

La presentazione del 730 integrativo di tipo 2 attraverso l'applicazione precompilata sarà disponibile fino all'11 novembre 2019. Dopo tale data, non essendo più possibile l'invio del 730 integrativo di tipo 2, il contribuente potrà inviare il modello Redditi.

Indicare un nuovo sostituto e procedere all’invio del modello 730 integrativo di tipo 2

Accedi alla dichiarazione da te presentata, collegandoti all’applicazione con le tue credenziali.

Visualizzi la homepage dell'applicazione della dichiarazione precompilata; dopo aver letto le informazioni presenti nell'area In evidenza, seleziona il link "Compila e invia" per procedere al passo successivo.

In questa sezione di riepilogo del 730/2019 devi selezionare la voce di menu "Sostituto d'imposta".

Devi ora indicare i dati del nuovo sostituito d'imposta (datore di lavoro o ente pensionistico), indicando obbligatoriamente il codice fiscale, il cognome ed il nome oppure la denominazione del nuovo sostituto

Seleziona "Salva" per confermare i dati inseriti. Poi, dal menu, scegli la voce "Stampa e invia".

Al termine delle operazioni di invio sarà il nuovo sostituto d’imposta, da te indicato, ad effettuare il conguaglio.

Non indicare un nuovo sostituto e procedere quindi all’invio del modello 730 integrativo di tipo 2 senza indicazione del sostituto

Accedi alla dichiarazione da te presentata, collegandoti all’applicazione con le tue credenziali.

Visualizzi la homepage dell'applicazione della dichiarazione precompilata; dopo aver letto le informazioni presenti nell'area In evidenza, seleziona il link "Compila e invia" per procedere al passo successivo.

In questa sezione di riepilogo del 730/2019 devi selezionare la voce di menu "Sostituto d'imposta".

Devi ora selezionare Nessun sostituto.

Seleziona "Salva" per confermare la scelta. Poi, dal menu, scegli la voce "Stampa e invia".

Al termine delle operazioni di invio, se dalla dichiarazione emerge un credito, il rimborso viene erogato dall'Agenzia delle Entrate; se, invece, emerge un debito, devi effettuare il pagamento tramite il Versamento F24.

Web Content Survey Portlet