Tabella aliquote dell'addizionale regionale all'IRPEF per l'anno di imposta 2019

Tabella aliquote dell'addizionale regionale all'IRPEF per l'anno di imposta 2019

Tabella aliquote dell'addizionale regionale all'IRPEF per l'anno di imposta 2019

TABELLA ALIQUOTE DELL'ADDIZIONALE REGIONALE ALL'IRPEF PER L'ANNO DI IMPOSTA 2019
REGIONE O PROVINCIA AUTONOMA COD. REG. ALIQUOTA UNICA SCAGLIONI DI REDDITO ALIQUOTA IMPOSTA DOVUTA REDDITI INTERMEDI COMPRESI NEGLI SCAGLIONI CASI PARTICOLARI
ABRUZZO 01 1,73% per qualunque reddito      
BASILICATA 02   inferiore a 55.000 euro 1,23% 1,23% sull'intero importo È prevista un'aliquota agevolata del 1.23% a favore dei contribuenti con un reddito imponibile compreso tra 55.000 e 75.000 euro, che abbiano due o più figli a carico. Nel caso in cui i figli siano a carico di più soggetti, tale aliquota agevolata si applica solo se la somma dei loro redditi imponibili risulta compresa nello scaglione di reddito sopra indicato.
da 55.000 a 75.000 euro 1,73% 676,50 + 1,73% sulla parte eccedente 54.999
oltre 75.000 euro 2,33% 1022,50 + 2.33% sulla parte eccedente 75.000
BOLZANO 03 1,23% per qualunque reddito, salvo quanto descritto nella colonna casi particolari     A tutti i contribuenti spetta una deduzione di 28.000 euro. Ai contribuenti con un reddito imponibile ai fini dell'addizionale regionale Irpef non superiore a 70 .000 euro e con figli a carico, spetta una detrazione d'imposta di 252 euro per ogni figlio in proporzione alla percentuale e ai mesi di carico. Nella verifica della soglia per ottenere la detrazione figli (70.000) si deve tener conto anche del reddito assoggettato a cedolare secca sugli affitti mentre non si tiene conto della citata deduzione di 28.000 euro. Se l'imposta dovuta è minore della detrazione non sorge alcun credito d'imposta.
CALABRIA 04 2,03% per qualunque reddito      
CAMPANIA 05 2,03% per qualunque reddito      
EMILIA ROMAGNA 06   fino a 15.000 euro 1,33% 1,33% sull'intero importo  
da 15.001 a 28.000 euro 1,93% 199,50 + 1,93% sulla parte eccedente 15.000
da 28.001 a 55.000 euro 2,03% 450,40 + 2,03% sulla parte eccedente 28.000
da 55.001 a 75.000 euro 2,23% 998,50 + 2,23% sulla parte eccedente 55.000
oltre 75.000 euro 2,33% 1.444,50 + 2,33 sulla parte eccedente 75.000
FRIULI VENEZIA GIULIA 07   fino a 15.000 euro 0,70% 0,70% sull'intero importo  
oltre 15.000 euro 1,23% 1,23% sull'intero importo
LAZIO 08   Per i soggetti con reddito imponibile ai fini dell'addizionale IRPEF fino ad euro 35.000

È prevista un'aliquota agevolata del 1.73% a favore dei contribuenti con un reddito imponibile ai fini dell'addizionale regionale Irpef non superiore a 35.000 euro.

È prevista la stessa aliquota del 1.73% a favore dei contribuenti con un reddito imponibile ai fini dell'addizionale regionale Irpef non superiore a 50.000 euro aventi 3 figli a carico. Nel caso in cui i figli siano a carico di più soggetti, tale aliquota agevolata si applica solo se la somma dei loro redditi imponibili sia inferiore a 50.000 euro. La predetta soglia di reddito è innalzata di 5.000 euro per ogni figlio a carico oltre il terzo.

È prevista la stessa aliquota del 1.73% a favore dei contribuenti con un reddito imponibile ai fini dell'addizionale regionale Irpef non superiore a 50.000 euro aventi fiscalmente a carico uno o più figli portatori di handicap. Nel caso in cui i figli siano a carico di più soggetti, tale aliquota agevolata si applica solo se la somma dei loro redditi imponibili sia inferiore a 50.000 euro.

È prevista la stessa aliquota dell'1,73% a favore dei contribuenti ultrasettantenni portatori di handicap appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito imponibile non superiore a 50.000 euro

fino a 35.000 euro 1,73% 1,73% sull'intero importo
Per i soggetti con reddito imponibile ai fini dell'addizionale IRPEF superiori a 35.000 euro
fino a 15.000 euro 1,73% 1,73% sull'intero importo
da 15.001 a 28.000 euro 2,73% 259,5 + 2,73% sulla parte eccedente 15.000
da 28.001 a 55.000 euro 2,93% 614,4 + 2,93% sulla parte eccedente 28.000
da 55.001 a 75.000 euro 3,23% 1405,5 + 3,23% sulla parte eccedente 55.000
oltre 75.000 euro 3,33% 2051,5 + 3,33% sulla parte eccedente 75.000
LIGURIA 09   fino a 15.000 euro 1,23% 1,23% sull'intero importo Per il 2019 e per il 2020 è prevista un’aliquota agevolata del 1,23% delle persone fisiche di età inferiore a 45 anni provenienti da altre zone italiane o estere che trasferiscono la propria residenza in un comune ligure purché il trasferimento sia avvenuto nel corso del 2018 e sia mantenuto per tutto il periodo di vigenza dell’agevolazione.
da 15.001 a 28.000 euro 1,81% 184,50 + 1,81% sulla parte eccedente 15.000
da 28.001 a 55.000 euro 2,31% 419,80 + 2,31% sulla parte eccedente 28.000
da 55.001 a 75.000 euro 2,32% 1.043,5 + 2,32% sulla parte eccedente 55.000
oltre 75.000 euro 2,33% 1.507,5 + 2,33% sulla parte eccedente 75.000
LOMBARDIA 10   fino a 15.000 euro 1,23% 1,23% sull'intero importo  
da 15.001 a 28.000 euro 1,58% 184,5+1,58% sulla parte eccedente 15.000
da 28.001 a 55.000 euro 1,72% 389,9+1,72% sulla parte eccedente 28.000
da 55.001 a 75.000 euro 1,73% 854,30 + 1,73% sulla parte eccedente 55.000
oltre 75.000 euro 1,74% 1.200,30 + 1,74% sulla parte eccedente 75.000
MARCHE 11   fino a 15.000 euro 1,23% 1,23% sull'intero importo  
da 15.001 a 28.000 euro 1,53% 184,5+1,53% sulla parte eccedente 15.000
da 28.001 a 55.000 euro 1,70% 383,4+1,70% sulla parte eccedente 28.000
da 55.001 a 75.000 euro 1,72% 842,4+1,72% sulla parte eccedente 55.000
oltre 75.000 euro 1,73% 1.186,4+1,73% sulla parte eccedente 75.000
MOLISE 12   fino a 15.000 euro 2,03% 2,03% sull'intero importo  
da 15.001 a 28.000 euro 2,23% 304,5+2,23% sulla parte eccedente 15.000
da 28.001 a 55.000 euro 2,43% 594,4+2,43% sulla parte eccedente 28.000
da 55.001 a 75.000 euro 2,53% 1.250,5+2,53% sulla parte eccedente 55.000
oltre 75.000 euro 2,63% 1.765,5+2,63% sulla parte eccedente 75.000
PIEMONTE 13   fino a 15.000 euro 1,62% 1,62% sull'intero importo Ai contribuenti spetta una detrazione d'imposta di 250 euro per ogni figlio a carico con disabilità, in proporzione alla percentuale e ai mesi di carico. Ai contribuenti con più di 3 figli a carico spetta una detrazione d'imposta di 100 euro per ciascun figlio, in proporzione alla percentuale e ai mesi di carico, a partire dal primo compresi i figli naturali riconosciuti, adottivi o affidati.
da 15.001 a 28.000 euro 2,13% 243+2,13% sulla parte eccedente 15.000
da 28.001 a 55.000 euro 2,75% 519,9+2,75% sulla parte eccedente 28.000
da 55.001 a 75.000 euro 3,32% 1.262,40 + 3,32% sulla parte eccedente 55.000
oltre 75.000 euro 3,33% 1.926,40 + 3,33 sulla parte eccedente 75.000
PUGLIA 14   fino a 15.000 euro 1,33% 1,33% sull'intero importo Ai contribuenti con più di 3 figli a carico spetta una detrazione d'imposta di 20 euro per ciascun figlio, in proporzione alla percentuale e ai mesi di carico, a partire dal primo compresi i figli naturali riconosciuti, adottivi o affidati. La detrazione sopra descritta è aumentata di 375 euro per ogni figlio con disabilità
da 15.001 a 28.000 euro 1,43% 199,5+1,43 sulla parte eccedente 15.000
da 28.001 a 55.000 euro 1,71% 385,4+1,71% sulla parte eccedente 28.000
da 55.001 a 75.000 euro 1,72% 847,1+1,72% sulla parte eccedente 55.000
oltre 75.000 euro 1,73% 1.191,1+1,73% sulla parte eccedente 75.000
SARDEGNA 15 1,23% per qualunque reddito     A decorrere dal 2019, ai soggetti aventi un reddito imponibile non superiore a 55.000 euro e con figli minorenni fiscalmente a carico spetta una detrazione d’imposta pari a 200 euro per ogni figlio, in proporzione alla percentuale ed ai mesi a carico. La detrazione sopra descritta è aumentata di 100 euro per ogni figlio con diversa abilità
SICILIA 16 1,23% per qualunque reddito      
TOSCANA 17   fino a 15.000 euro 1,42% 1,42% sull'intero importo  
da 15.001 a 28.000 euro 1,43% 213+1,43% sulla parte eccedente 15.000
da 28.001 a 55.000 euro 1,68% 398,9+1,68% sulla parte eccedente 28.000
da 55.001 a 75.000 euro 1,72% 852,5+1,72% sulla parte eccedente 55.000
oltre 75.000 euro 1,73% 1.196,5+1,73% sulla parte eccedente 75.000
TRENTO 18   per qualunque reddito, salvo quanto descritto nella colonna casi particolari 1,23% 1,23% sull'intero importo

Ai contribuenti con reddito imponibile non superiore a 20.000 euro spetta una deduzione di 20.000 euro.

I contribuenti con un reddito imponibile superiore a 20.000 euro applicano l'aliquota dell'1,23% sull'intero reddito imponibile.

 

UMBRIA 19   fino a 15.000 euro 1,23% 1,23% sull'intero importo  
da 15.001 a 28.000 euro 1,63% 184,5+1,63% sulla parte eccedente 15.000
da 28.001 a 55.000 euro 1,68% 396,4+1,68% sulla parte eccedente 28.000
da 55.001 a 75.000 euro 1,73% 850+1,73% sulla parte eccedente 55.000
oltre 75.000 euro 1,83% 1.196+1,83% sulla parte eccedente 75.000
VALLE D'AOSTA 20 1,23% per qualunque reddito      
VENETO 21 1,23% per qualunque reddito, salvo quanto descritto nella colonna casi particolari     È prevista l'aliquota agevolata dello 0.9% per persone con disabilità con reddito imponibile non superiore a 45.000 euro e i contribuenti con un familiare con disabilità fiscalmente a carico e con un reddito imponibile non superiore a 45.000 euro. Se la persona con disabilità è fiscalmente a carico di più soggetti l'aliquota dello 0,9% si applica a condizione che la somma dei redditi delle persone di cui è a carico, non sia superiore a 45.000 euro.

Web Content Survey Portlet

Crea/Mostra Contenuto