Contenuti della pagina| Menu principale

Il sito La tua dichiarazione precompilata - Info e Assistenza è un progetto dell'Agenzia delle Entrate

Altre lingue:

I vantaggi

730 precompilato

Immagine 730 precompilato

I contribuenti hanno a disposizione il modello 730 già compilato. Quest'anno, oltre ai dati già presenti negli scorsi anni (redditi di lavoro dipendente e pensione, ritenute, acconti, premi assicurativi, interessi sui mutui, contributi previdenziali, spese sanitarie e universitarie con i relativi rimborsi, spese veterinarie, spese funebri, contributi versati alla previdenza complementare, contributi versati a enti o casse con finalità assistenziale, spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni dei condomini) saranno inseriti ulteriori dati.

In particolare, quest'anno il 730 precompilato contiene le spese per la frequenza degli asili nido e relativi rimborsi comunicati dagli asili nido pubblici e privati o da altri soggetti a cui sono state versate le rette, le erogazioni liberali effettuate dalle persone fisiche, comunicate in via facoltativa dalle Onlus, dalle associazioni di promozione sociale, dalle fondazioni e associazioni riconosciute aventi per scopo statutario la tutela, promozione e la valorizzazione dei beni di interesse artistico, storico e paesaggistico e dalle fondazioni e associazioni riconosciute aventi per scopo statutario lo svolgimento o la promozione di attività di ricerca scientifica e i redditi derivanti da locazioni brevi, comunicati dagli intermediari immobiliari.

L'Agenzia delle Entrate elabora i dati e calcola anche le imposte da pagare o il rimborso da incassare.

Il lavoratore dipendente e il pensionato dovrà solo verificare l'esattezza e la completezza dei dati inseriti e, se necessario, integrarli o modificarli.

Se il contribuente accetta il 730 precompilato - direttamente o tramite il proprio sostituto – senza modifiche, non saranno più sottoposti a controllo i documenti che attestano le spese indicate, i cui dati sono stati forniti all'Agenzia delle Entrate da medici, strutture accreditate per l'erogazione dei servizi sanitari, strutture autorizzate e non accreditate, farmacie e parafarmacie, dagli ottici, dagli psicologi, dagli infermieri, dalle ostetriche, dai tecnici sanitari di radiologia medica, da università, banche, assicurazioni, enti previdenziali, imprese di pompe funebri, dagli amministratori di condominio, dagli asili nido pubblici e privati e dagli enti del terzo settore.

Se il 730 precompilato viene presentato, con o senza modifiche, tramite Caf o professionisti abilitati, i controlli su tutti i documenti che attestano le spese saranno effettuati nei confronti dei Caf o dei professionisti abilitati. Questi ultimi sono anche tenuti al pagamento delle eventuali somme che risultano dovute a seguito di controllo, salvo i casi di condotta dolosa del contribuente.

Modello Redditi precompilato

Immagine Modello Redditi precompilato

I contribuenti, così come lo scorso anno, hanno a disposizione anche il modello Redditi precompilato. L'Agenzia ha, infatti, inserito le informazioni presenti in Anagrafe tributaria, per esempio premi assicurativi, interessi sui mutui, contributi previdenziali, spese sanitarie, spese universitarie, spese funebri, contributi a forme di previdenza complementare, spese per l'acquisto di farmaci, spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati anche sulle parti comuni dei condomini, spese per la frequenza degli asili nido ed erogazioni liberali agli enti del terzo settore. Il contribuente dovrà completarlo con gli altri dati non in possesso dell'Agenzia delle Entrate come, per esempio, i redditi di lavoro autonomo o d'impresa, i redditi di partecipazione in società di persone.

L'Agenzia delle Entrate può effettuare i controlli documentali ordinari sul modello Redditi precompilato, presentato con o senza modifiche.