Contenuti della pagina| Menu principale

Il sito La tua dichiarazione precompilata - Info e Assistenza è un progetto dell'Agenzia delle Entrate

Altre lingue:

Cambia anno di dichiarazione

Con la funzione "Cambia anno di dichiarazione" puoi consultare e, se necessario, correggere la dichiarazione precompilata delle annualità precedenti purché sia stata inviata tramite l'applicazione web.

Se negli anni precedenti non hai inviato la dichiarazione tramite l'applicazione, appare un messaggio che ti avvisa che non risultano dichiarazioni inviate negli anni precedenti.

Se, invece, negli anni precedenti hai inviato la dichiarazione tramite l'applicazione web, potrai selezionare l'anno di presentazione della dichiarazione d'interesse e poi selezionare il pulsante "OK".

Se hai selezionato un'annualità precedente avrai a disposizione le seguenti sezioni.

Home

In questa sezione visualizzi, oltre alle tue informazioni anagrafiche, anche lo stato della tua dichiarazione.

Compila e invia

Puoi accedere a questa sezione dopo aver scelto in Dichiarazione inviata il modello da correggere.

In questa sezione puoi visualizzare il modello Redditi integrativo, o il modello Redditi aggiuntivo integrativo, con i dati della tua ultima dichiarazione inviata nell'anno di riferimento selezionato.
Puoi modificarlo e, infine, inviarlo.

In caso di Redditi integrativo In caso di Redditi aggiuntivo integrativo


Per correggere la dichiarazione e inviare il tuo Redditi integrativo o il tuo Redditi aggiuntivo integrativo

  1. Visualizza i quadri per completarli con le informazioni in tuo possesso
  2. Controlla che i dati inseriti siano corretti e completi
  3. Seleziona "Stampa e invia" per verificare l'esito della compilazione e, se non riscontri errori, invia la dichiarazione.

Per l'anno 2016 i modelli di riferimento sono Unico integrativo o Unico aggiuntivo integrativo.

Dichiarazione inviata

In questa sezione puoi

Consultare la dichiarazione e gli eventuali F24 inviati con l'applicazione web

Nella pagina Dichiarazione inviata, puoi visualizzare e stampare la dichiarazione (730 o Redditi) che hai inviato all'Agenzia delle Entrate.
Inoltre, se avevi versato le somme dovute attraverso la funzione "Versamento F24", puoi visualizzare e stampare il modello F24 inviato.

In caso di 730 In caso di Redditi


Consultare le ricevute delle dichiarazioni e degli F24 inviati con l'applicazione web

Nella pagina Ricevute puoi consultare le ricevute delle dichiarazioni (730 o Redditi) e dei versamenti F24 effettuati.

La ricevuta relativa all'invio della dichiarazione 730/2017 è riconoscibile dalla dicitura "73017" presente nella colonna "Tipo documento", mentre la ricevuta relativa all'invio della dichiarazione Redditi 2017 è riconoscibile dalla dicitura "RPF17" presente nella colonna "Tipo documento".

Le ricevute del versamento F24 sono individuabili dalle diciture "F24A0" e "I24A0" presenti nella colonna "Tipo documento".

In caso di 730 In caso di Redditi

La ricevuta relativa all'invio di Redditi integrativo 2017 (anche se inviato nell'anno 2018 tramite l'applicazione web) è consultabile nella funzione "Cambia anno di dichiarazione" selezionando l'anno di dichiarazione 2017.

Correggere la dichiarazione di un'annualità precedente

Nella pagina Redditi (o Unico) integrativo, puoi correggere la dichiarazione di un'annualità precedente con le seguenti modalità:

  • se nel 2017 hai inviato un 730 oppure un Redditi, puoi presentare un Redditi integrativo che integra e sostituisce la dichiarazione già inviata
  • se nel 2017 hai inviato un 730 e un Redditi aggiuntivo, puoi completare o correggere la dichiarazione con l'invio
    • di un Redditi aggiuntivo integrativo (se devi correggere o integrare dati ai quadri RM, RT e RW)
      oppure
    • di un Redditi integrativo.
In caso di 730 o Redditi In caso di 730 e Redditi Aggiuntivo

Seleziona il pulsante:

  • "Redditi integrativo", per utilizzare il modello Redditi integrativo 2017 con i dati presenti nell'ultima dichiarazione inviata
  • "Redditi aggiuntivo integrativo", per utilizzare il modello Redditi aggiuntivo 2017 con i dati presenti nell'ultima dichiarazione inviata.

Per l'anno 2016 i modelli di riferimento sono Unico, Unico integrativo o Unico aggiuntivo integrativo.