Calcola, stampa e invia

Calcola, stampa e invia

Calcola, stampa e invia

In questa sezione puoi visualizzare ed eventualmente stampare il tuo 730, come ultimo controllo, prima di procedere all'invio all'Agenzia delle Entrate.

Visualizza/Stampa il tuo 730

Puoi selezionare:

  • "Modello PDF" per visualizzare e salvare il modello 730;
  • "Versione testuale" per visualizzare e salvare il modello 730 in formato solo testo;
  • "Vordruck PDF" per visualizzare e salvare il modello 730 in versione bilingue (tedesco/italiano);
  • "Obrazec PDF" per visualizzare e salvare il modello 730 in versione bilingue (sloveno/italiano).

 

Verifica se sei a credito o a debito

In base ai dati a disposizione dell'Agenzia delle Entrate e ai dati da te modificati e/o integrati nel 730, puoi verificare l'esito del calcolo. Puoi, cioè, verificare se dalla dichiarazione risulta un credito (rimborso), un debito (imposte dovute), oppure se non ci sono imposte né a credito né a debito (saldo zero).

Esito del calcolo Immagine di esempio
Imposta a credito

L'importo che risulta dal calcolo del 730 sarà rimborsato dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico, oppure, nel caso di 730 presentato in assenza di un sostituto d'imposta tenuto a effettuare il conguaglio, direttamente dall'Agenzia delle Entrate. In alternativa, il credito (per intero o in parte) può essere utilizzato per pagare, mediante compensazione nel modello F24, altre imposte non comprese nel modello 730.
Imposta a debito

L'importo che risulta dal calcolo del 730 sarà trattenuto dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico. Nel caso di 730 presentato in assenza di un sostituto d'imposta tenuto a effettuare il conguaglio, la somma dovrà essere versata con il modello F24.
Imposta né a debito né a credito

Dal calcolo del 730 non risultano rimborsi da ottenere o pagamenti da effettuare.

Se il 730 precompilato contiene anche redditi da assoggettare a imposta sostitutiva quali attività lavorative nel settore turistico (rigo C16) e/o da rivalutazione terreni (righi L6-L7) e/o di capitale (rigo L8) e/o da investimenti e attività estere di natura finanziaria o patrimoniale (quadro W), l’eventuale credito o debito derivante dalle sole imposte sostitutive non verrà gestito dal sostituto d’imposta che hai indicato (a differenza delle imposte principali). In particolare:

  • se dalla liquidazione delle imposte sostitutive emerge un debito, questo verrà compensato prioritariamente con l’eventuale credito derivante dall’insieme delle imposte sostitutive e successivamente con l’eventuale credito derivante dalle singole imposte principali: Irpef, Addizionali regionali e comunali e Cedolare secca. Se il debito viene interamente compensato verrà generato un modello F24 a zero.
    In assenza di crediti con cui compensare o in caso di debito residuo dopo l’avvenuta compensazione, puoi effettuare il pagamento tramite la stessa applicazione online (la procedura consente, infatti, di indicare l'Iban del conto corrente su cui effettuare l'addebito) o puoi stampare il modello F24 e pagare con le modalità ordinarie;
  • se dalla liquidazione delle imposte sostitutive emerge un credito, la parte di credito non destinata a essere utilizzata in compensazione nel modello F24 è rimborsata direttamente dall’Amministrazione finanziaria. Se hai fornito all’Agenzia delle entrate le coordinate del tuo conto corrente bancario o postale (codice Iban), il rimborso viene accreditato su quel conto;
  • in caso di presentazione del modello 730 in forma congiunta l’utilizzo dei crediti in compensazione con modello F24 in caso di debiti derivanti dalle imposte sostitutive avviene separatamente per il dichiarante e per il coniuge. In ogni caso non sarà possibile utilizzare la forma congiunta se il coniuge risulta a debito per le imposte sostitutive.

 

Spunta le caselle "Prendo visione" per visualizzare i passi successivi.

 

Invia

Al termine delle operazioni, puoi inviare il tuo 730 con "Invia".

Se sei utente Spid, CIE o CNS, non devi inserire il codice Pin.

Web Content Survey Portlet